Asma e dieta per la perdita di peso - Si può eliminare l'asma con la perdita di peso?

In conclusione, gli individui sovrappeso e obesi con asma sperimentano un alto tasso di remissione sintomatica e miglioramenti significativi nel controllo dell'asma, come valutato dai sintomi, dall'uso di farmaci, dalla funzione polmonare e dalle ospedalizzazioni, dopo la perdita di peso.

Il primo studio che indaga l'effetto della perdita di peso indotta chirurgicamente sull'asma è stato pubblicato da Macgregor e Greenberg nel 1993.

La reversibilità suggerisce che se il peso eccessivo è un fattore di rischio per l'asma, allora la riduzione del peso corporeo dovrebbe diminuire la prevalenza dell'asma, o almeno diminuire i sintomi legati all'asma o il ricorso all'assistenza sanitaria. La perdita di peso indotta dalla dieta è stata associata a miglioramenti nella funzione polmonare statica e nel controllo dell'asma nei bambini obesi (Jensen et. Le ricerche su PubMed sono state effettuate utilizzando il seguente algoritmo di termini MeSH: asma, sintomi simili all'asma, controllo dell'asma, gestione dell'asma, gravità dell'asma, iperreattività delle vie aeree, compresa la chirurgia bariatrica, dieta, perdita di peso, obesità e sovrappeso. Due esempi di questo sono: "Le persone obese con asma hanno un controllo peggiore dell'asma quando sono trattate con teofillina, un farmaco usato nella terapia dell'asma che rilassa la muscolatura liscia dei bronchi. Dodici mesi dopo l'intervento, i pazienti con asma hanno sperimentato miglioramenti significativi nel controllo dell'asma, nella qualità della vita legata all'asma, nel FEV1 e nel FVC; inoltre, è stato osservato un miglioramento significativo nella reattività delle vie aeree alla metacolina, mentre non sono stati osservati cambiamenti significativi nella maggior parte dei marcatori infiammatori, compresa la percentuale di eosinofili nel liquido di lavaggio broncoalveolare.

Questo studio relativamente precoce, quindi, suggerisce che la chirurgia bariatrica in pazienti morbosamente obesi con asma porta non solo alla perdita di peso, ma anche a un miglioramento significativo dei risultati di salute legati all'asma, anche se almeno alcuni degli effetti positivi possono essere spiegati principalmente dalla significativa perdita di peso.

Se l'eccesso di peso non solo porta allo sviluppo dell'asma, ma ha anche un impatto negativo sulle manifestazioni cliniche dell'asma, compresi i sintomi e la risposta alla terapia, ci si può aspettare che la perdita di peso abbia l'effetto opposto o almeno che migliori lo stato clinico degli individui affetti da asma.

Inoltre, diversi studi suggeriscono che mentre l'aumento di peso aumenta il rischio di asma, la perdita di peso migliora il decorso della malattia.

Gli studi mostrano che la perdita di peso è associata a miglioramenti nella funzione polmonare e in alcuni sintomi dell'asma, ma la perdita di peso non sembra essere associata a nessuna riduzione dell'infiammazione asmatica delle vie aeree.

Sperimentando sui topi, i ricercatori riferiscono che una dieta ipocalorica ha impedito i sintomi dell'asma, indipendentemente dal contenuto di grassi e zuccheri della dieta. Indipendentemente dal tipo di intervento (chirurgico o medico), tutti i 15 studi hanno notato un miglioramento in almeno un risultato dell'asma dopo la perdita di peso. Seguire una dieta per l'asma con un esercizio consigliato da un esperto porta grande sollievo alle vittime di attacchi d'asma. Uno stile di vita sano è di solito accompagnato da una dieta specifica, così che gli asmatici hanno anche una dieta esclusiva per l'asma da impegnare.

È più difficile perdere peso con l'asma?

Perdere peso può essere difficile per chiunque e potrebbe essere particolarmente impegnativo se l'asma rende difficile l'esercizio fisico. L'ACRC spera di ricercare modi che possano aiutare le persone con asma a perdere peso. Nel frattempo, mangiare una dieta sana ed evitare molti grassi nella dieta potrebbe essere utile.

Una ricerca più recente ha stabilito ciò che viene chiamato asma obesa, una condizione che sembra avere caratteristiche distinte che la separano dall'asma in persone non obese, e anche da alcuni casi di asma in persone con obesità.

Tutte le pubblicazioni identificate sono state valutate, e tutti i documenti identificati che riportavano misure di controllo dell'asma (compresi i sintomi, l'uso di farmaci per l'asma, il livello di funzione polmonare, la qualità della vita, e i marcatori di infiammazione delle vie aeree) dopo la perdita di peso relativa all'intervento sia non chirurgico che chirurgico sono stati inclusi nella presente revisione sistematica.

Essere in forma riduce l'asma? L'esercizio fisico può aiutare a migliorare i sintomi dell'asma a lungo termine, oltre a migliorare la salute generale. Alcune forme di esercizio hanno il potenziale di provocare un aumento dell'asma, portando a respiro sibilante o a una stretta al petto.

Un altro fattore che ha dimostrato di influenzare il controllo dell'asma è la perdita di peso.

Gli studi futuri, si spera, aumenteranno la nostra conoscenza della complessa interazione tra obesità e asma, e forse definiranno un fenotipo distinto di obesità-asma, fornendoci le misure per migliorare lo stato di salute generale dei pazienti sovrappeso o obesi che presentano sintomi di asma, non ultimo con l'uso di strategie di trattamento mirate.

Perdere peso può peggiorare l'asma?

È importante notare che perdere peso non curerà l'asma. Il peso non è nemmeno l'unico fattore che contribuisce alla gravità dell'asma, né è la causa dell'asma. Tuttavia, mantenere un peso sano ha il potenziale di migliorare i sintomi dell'asma.

L'aumento di peso può influenzare l'asma?

Il peso extra aumenta il rischio di avere l'asma e di avere un'asma più grave e difficile da controllare.

Gli studi pubblicati, inoltre, rivelano che la perdita di peso negli asmatici obesi migliora il controllo dell'asma, e che soprattutto la perdita di peso indotta chirurgicamente si traduce in miglioramenti significativi nella gravità dell'asma, nell'uso di farmaci per l'asma, nella dispnea, nella tolleranza all'esercizio e nelle esacerbazioni acute, comprese le ospedalizzazioni dovute all'asma. Questo studio, quindi, ha dimostrato che l'aumento di peso è associato a peggiori risultati di salute legati all'asma e, in linea con questo, che le strategie per prevenire l'aumento di peso nei pazienti con asma più grave possono portare a un migliore controllo dell'asma.

L'obiettivo principale di questo studio controllato randomizzato a 2 bracci è quello di indagare l'efficacia di un intervento di perdita di peso comportamentale all'avanguardia nel migliorare il controllo dell'asma per i pazienti adulti obesi in un grande gruppo - modello di organizzazione sanitaria.

IF come un approccio di perdita di peso è stato intorno in varie forme per secoli, ma è stato altamente divulgato nel 2012 dal giornalista BBC broadcast Dr. Se sei un paziente di asma cercando di gestire la condizione con una dieta sana, consultare esperti nutrizionisti, come gli esperti di salute a Salute Totale, per ottenere una dieta personalizzata asma.

Come possono i pazienti affetti da asma perdere peso?

Salta lo zucchero e mangia invece molta frutta, verdura e carne magra. Avere problemi di respirazione non significa necessariamente non poter perdere peso. Infatti, con pazienza e pianificazione, è possibile fare esercizio, mettersi in forma e perdere peso nonostante l'asma.

Haselkorn et al12 studiano, sulla base dei dati dello studio epidemiologia e storia naturale dell'asma: Outcomes and Treatment Regimens (TENOR) study, l'effetto del cambiamento di peso in un periodo di dodici mesi sul controllo dell'asma in pazienti con asma grave o difficile da trattare.

L'obesità è associata a un aumento del rischio e della gravità dell'asma e a una minore qualità della vita legata all'asma.

La vitamina D è necessaria per i pazienti che hanno l'asma perché può aiutare a evitare problemi di asma nei bambini.

Questo studio, quindi, illustra, anche se finora non supportato da altri studi, il ruolo importante per gli operatori sanitari nell'educare i loro pazienti con asma sull'importanza del controllo del peso, e nell'assistere e sostenere i loro pazienti in sovrappeso e obesi con asma nel fissare obiettivi di peso raggiungibili.

L'asma è peggiore se è in sovrappeso?

Le persone con un BMI di 30 o più hanno un rischio molto più alto di avere l'asma rispetto a quelle con un BMI più basso. Il sette per cento degli adulti con un BMI nella gamma normale hanno l'asma, ma l'11 per cento degli adulti con un BMI classificato come obeso hanno l'asma.

Features