Fumare erba e perdere peso: Il THC può aiutare a perdere peso?

I ricercatori hanno scoperto che mentre il THC non ha avuto alcun effetto sulle dimensioni dei topi che avevano già un peso regolare, ha fatto perdere peso ai topi obesi. I ricercatori hanno ipotizzato che questo sia dovuto al fatto che il THC ha causato cambiamenti nel microbioma intestinale che ha aiutato a regolare la perdita di peso e la digestione.

Altri studi su topi e ratti in Polonia, Italia, Ungheria, Canada e Regno Unito hanno anche replicato questi risultati, portando alcuni ricercatori a concludere che c'è "una correlazione tra l'uso di cannabis e la riduzione del BMI", dice il Dr. La nostra teoria suggerisce che gli effetti psicoattivi della stimolazione dei recettori CB1 con il THC possono essere un accompagnamento necessario alla perdita di peso indotta dalla cannabis, perché la down-regolazione dei recettori CB1 è richiesta per la riduzione del BMI, e non è ancora chiaro se il microdosaggio provocherà la down-regolazione.

Mentre la perdita di peso da marijuana sembra perfetta, ci sono solo dati epidemiologici che mostrano che i consumatori regolari di cannabis sono meno obesi dei non consumatori.

Salve, recentemente ho smesso di fumare marijuana e da allora sto rapidamente perdendo peso, sono partito da 80 chili al momento di smettere, ho perso circa 6 chili nella prima settimana e ora sto perdendo circa un chilo ogni settimana.

Ma in alcuni casi, gli utenti hanno riferito di una reale perdita di peso attribuita all'uso di cannabis, e ci sono alcune ricerche che lo confermano!

Tuttavia, i pazienti che hanno bisogno di guadagnare peso probabilmente hanno un punto di partenza molto diverso omega-6/omega-3 rapporto rispetto ai pazienti che hanno bisogno di perdere peso, il che significa che come CB1 comportamento passa a down-regulation, il bilanciamento di questi due acidi grassi si tradurrà in risultati diversi.

Un giornalista di Vice ha riferito di aver perso peso con un regime di erba ed è andato a indagare, scoprendo uno studio su 33.000 soggetti che ha scoperto che i fumatori erano meno obesi in media.

Inoltre, quando i pazienti passano da mangiare a malapena a consumare più calorie, ci si può ragionevolmente aspettare un aumento di peso, al contrario delle situazioni in cui i pazienti che consumano abitualmente una quantità sana o eccessiva di calorie sperimentano una combustione/conservazione più efficiente di calorie a causa dell'uso di cannabis.

Pertanto, la perdita di peso aumenterà poiché l'assunzione e l'immagazzinamento di energia rimangono depressi, e il metabolismo stimolato, fino a quando i recettori CB1 ritornano ai livelli precedenti all'uso di marijuana.

Soffre di sintomi di astinenza da marijuana?

Di solito, le persone vanno incontro a gravi sintomi di astinenza solo quando hanno usato marijuana quotidianamente per un bel po' di mesi. L'Associazione Psichiatrica Americana ha specificato alcuni sintomi riconoscibili di astinenza da cannabis che sono stati coperti nelle indicazioni date qui sotto.

È importante notare che la cannabis non è una prescrizione per la perdita di peso: Se non fate esercizio fisico e avete abitudini alimentari malsane, allora l'erba probabilmente non vi aiuterà ad avere un BMI più basso.

Ecco uno sguardo a come la marijuana influenza l'aumento e la perdita di peso.

Perché ho ancora delle voglie dopo aver smesso con la marijuana?

Le voglie sono comuni dopo aver smesso con la marijuana, in particolare quando si è in presenza di persone, luoghi o circostanze che possono far tornare alle vecchie abitudini gli ex consumatori di marijuana. Pertanto, è importante costruire una rete sociale di persone che non usano regolarmente (o non usano affatto) droghe, erba o alcol.

Ma anche se ci sono prove a sostegno dello stereotipo dello stoner che sgranocchia Cheetos, altri studi hanno dimostrato che fumare erba non porta all'aumento di peso.

Il fumo brucia il grasso della pancia?

Pancia più grande. Il professor Naveed Sattar, dell'Università di Glasgow, che ha contribuito a condurre lo studio, spiega che mentre il fumo riduce il peso complessivo, tende a spingere il grasso più nella zona della pancia.

Cosa succede al tuo corpo quando smetti di fumare marijuana?

Il disturbo gastrointestinale è il sintomo fisico più comune dell'astinenza da marijuana, che colpisce oltre il 50% dei consumatori che cercano di astenersi, e può manifestarsi in una moltitudine di modi. Può essere nausea, avversione al cibo o perdita di appetito. Altri possono avere mal di stomaco o dolori allo stomaco.

Un altro modo per evitare di mettere su peso fumando erba è quello di andare a letto, immediatamente, dopo aver fumato.

La cannabis può aiutare a perdere peso? Mentre gli autori dello studio non delineano una lista di "cose da fare" per la perdita di peso, essi fanno una serie di previsioni che - se la loro teoria è vera - potrebbero aiutare a guidare gli sforzi per la perdita di peso: Predizione 1: I consumatori cronici di cannabis possono perdere ulteriore peso durante l'astinenza periodica.

Fumare marijuana influenza l'appetito e la perdita di peso?

Ma, scherzi (e minacce!) a parte, c'è anche un'interessante scienza che sta emergendo riguardo a come il fumare marijuana influenzi l'appetito e un'associazione con l'aumento o la perdita di peso. I ricercatori stanno cominciando a determinare il ruolo che la marijuana gioca nel metabolismo, nella perdita di grasso, e - ecco una cosa importante - la motivazione in relazione ad uno stile di vita sano.

Gli stereotipi tipici degli "stoner" suggeriscono che fumare marijuana porterà ad abbuffate e aumento di peso.

Tuttavia, questo studio non significa necessariamente che l'erba faccia perdere o non faccia aumentare di peso, ha detto Jordan Tishler, un ex medico del pronto soccorso e attuale specialista della cannabis nel comitato consultivo medico di cannabisMD.

Cosa succede al tuo corpo quando smetti di fumare cannabis?

I pazienti possono anche notare una diminuzione dell'appetito. Questi effetti possono durare settimane, ed è per questo che gli individui possono perdere ancora più peso nelle tre o quattro settimane dopo aver smesso di consumare cannabis (perché i benefici sono ancora in gioco, ma mancano i picchi di appetito a breve termine).

Qual è la migliore cannabis per la perdita di peso?

I migliori ceppi da provare per la perdita di peso Pink Lady : Un ibrido a dominanza sativa che profuma di pino e sa di pompelmo! Ottimo anche per le attività creative e la socializzazione.

Cosa fa l'erba al tuo corpo?

È il motivo per cui molte persone provano la marijuana. L'ingrediente psicoattivo principale, il THC, stimola la parte del cervello che risponde al piacere, come il cibo e il sesso. Questo scatena una sostanza chimica chiamata dopamina, che ti dà una sensazione euforica e rilassata.

Come influisce il fumo di marijuana sul peso? Fumare marijuana è noto per aumentare l'appetito - una sensazione conosciuta colloquialmente come "la fame di cibo". A causa di questo comune effetto collaterale, la gente comunemente assume che l'uso cronico di marijuana causi un aumento di peso. Diversi ricercatori hanno testato questa ipotesi negli ultimi anni con risultati interessanti. Anche se i fumatori sono mediamente più leggeri, ciò non significa che si possa fumare quanto si vuole senza ingrassare, ha detto Marina Yuabova, infermiera professionale di famiglia e professore assistente presso la City University di New York, sottolineando che nel suddetto studio, in un sottogruppo di persone che fumavano erba occasionalmente ma non fumavano sigarette, più pesante era il consumo di cannabis, più pesanti erano le persone.

Cosa succede al tuo corpo quando smetti di fumare erba?

Il modo in cui il tuo corpo risponderà allo smettere di fumare erba varia a seconda della frequenza con cui la consumi. Anche se l'erba non crea necessariamente dipendenza, i fumatori cronici che l'hanno consumata a lungo possono sperimentare sintomi di astinenza, a volte chiamati sindrome di astinenza da cannabis.

Mentre non ci sono ancora abbastanza prove per dimostrare l'effetto di perdita di peso dal fumare erba, puoi controllare il tuo peso imparando come gestire le voglie e come affrontare gli spuntini. I recettori CB1 rimangono down-regolati per un certo tempo dopo l'uso, l'uso settimanale di cannabis può essere sufficiente per osservare una significativa perdita di peso e benefici metabolici.

Perderai peso durante l'astinenza da cannabis?

Come notano i ricercatori, questa previsione è ben supportata dal fatto che la perdita di peso durante l'astinenza da cannabis è uno dei sette sintomi di "astinenza da cannabis" elencati nel manuale dell'American Psychiatric Association, il DSM-V. Predizione 2: Diete diverse possono portare a risultati diversi, a seconda dei rapporti omega-6/omega-3.

Due elementi della pianta di cannabis, tuttavia, hanno mostrato risultati promettenti come aiuti alla perdita di peso.

Dire che fumare erba fa perdere peso non è dire tutta la verità.

Secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Heath Economics il novembre. Anche se la scienza sull'erba e la perdita di peso sta ancora emergendo, alcune ricerche suggeriscono che la marijuana potrebbe giocare un piccolo ruolo.

Per quanto riguarda la perdita di peso indotta dalla cannabis, i ricercatori ipotizzano che la perdita di peso possa essere stimolata dal tetraidrocannabinolo (THC), il composto della marijuana che fa sentire le persone in alto.

Questa logica affronta anche la questione di come la marijuana medica e i farmaci a base di cannabis come il Marinol possano aumentare l'appetito e l'aumento di peso in pazienti che soffrono di anoressia o deperimento legati alla condizione o al trattamento, ma aumentino comunque la perdita di peso in altri pazienti.

Si può, tuttavia, perdere peso se fumare erba allevia i dolori muscolari, migliora il sonno.

Quali sono gli effetti della marijuana sul corpo?

L'uso di marijuana è anche spesso associato ad un aumento della fame, noto come "the munchies" e molti consumatori pesanti riportano una perdita di appetito dopo l'astinenza dalla droga. Inoltre, poiché la droga è associata alla secchezza cronica della bocca, i consumatori possono anche avere un'eccessiva salivazione se smettono improvvisamente.

Features